La città di Gela promuoverà l'Arte?

Sono il Pittore Francesco Passero, mi piacerebbe tanto che Gela, la mia città natale, abbia un grande cambiamento culturale, e che dai cittadini alle istituzioni, si portasse avanti la cultura del promuore l'Arte Contemporanea, organizzando eventi artistici non solo locali, ma anche di rilievo nazionale ed internazionale, sponsorizzati e pubblicizzati dal comune di Gela , con la collaborazione anche di imprese locali, creando anche musei d'arte e strutture adeguate allo scopo, invitando critici d'arte ed editori d'arte di rilievo nazionale, pubblicizzando il tutto tramite i vari media locali e non, e i vari social network. Perche a mio modo di vedere, è giusto che un artista gelese e dei paesi limitrofi, abbia la possibilità di mettersi in mostra e di essere notato, tramite esposizioni di proprie opere, in fiere, gallerie, estemporanee, concorsi a premi ecc. organizzati anche nella propria città. La città di Gela dovrebbe cambiare mentalità e diventare traino anche dei paesi vicini, e della Sicilia intera, e sicuramente ne guadagnerebbero tutti gli artisti locali e non, in visibilità, ma anche tutta la cittadinanza intera in termini di economia, turismo, importanza politica e sociale. La città di Gela investendo in strutture adeguate, potrebbe diventare una location ideale, per eventi artistici di rilievo nazionale ed internazionale. Sono un artista gelese, che con la mia passione per l'arte, la mia ricerca e il mio impegno artistico, ho avuto il modo e la soddisfazione di essermi affermato a livello nazionale e aver ricevuto anche vari premi internazionali di prestigio. La mia lunga carriera artistica, di certo non è stata agevolata dalla mia città, e di conseguenza neanche la mia visibilità ad importanti critici, editori d'Arte di livello Internazionale e altro, lo è stata. Mi dispiace tanto dire ciò, ma è la pura e triste verità, e spero tanto che la città di Gela, in cui sono nato e cresciuto, e in cui tutt'ora vivo e lavoro, e sono fortemente legato, abbia un grande cambiamento radicale in questo senso, investendo sull'arte, sui suoi artisti, e su tutto ciò che gli sta attorno, in modo da dare ai giovani artisti gelesi le possibilità che non ho avuto io, ed altri come me.

 

commenti sul blog forniti da Disqus